Guida al Processo di Pozicionamento Delle Faccette

This post is also available in: Albanian (Albanese) English (Inglese)

La consultazione iniziale

Prima di sottoporsi a qualsiasi tipo di procedura dentale, è importante avere una consulenza approfondita con il dentista. Tuttavia, il posizionamento delle faccete è un trattamento altamente personalizzato. Durante il primo appuntamento, il dentista vorra’ analizzare la salute orale  del paziente. La consultazione include spesso fotografie, radiografie e impronte dentali. Gli obiettivi cosmetici sono quindi discussi durante questa consultazione in modo che il dentista possa o meno consigliare l’opzione di trattamento più efficace.

Mock-Up

https://www.youtube.com/watch?time_continue=1&v=xHxdz4HJ3BQ

Prima che un paziente si impegni a ricevere le faccette in ceramica, il dentista puo creare una versione di prova. Il mock-up fornisce un esempio di come sarà il risultato finale. I dentisti usano diversi metodi per creare modelli di mock-up con alcune impressioni antiquate per cerature. La tecnologia avanzata può quindi essere utilizzata per creare un computer tridimensionale. Nessuna delle due tecniche è migliore dell’altra; la cosa importante è che il dentista usa la precisione e cura per sviluppare una rappresentazione accurata delle faccette.

Veneer senza preparazione vs Veneer tradizionali

Ci sono diversi tipi di faccette disponibili e la differenza più notevole tra loro e’ se viene preparato o meno lo smalto dei denti. Per posizionare le faccette tradizionali, il dentista rimuove uno strato sottile di smalto dai denti del paziente. Le faccete senza preparazione sono più sottili rispetto all’opzione tradizionale, il che significa che il dentista rimuove pochissimo o non rimuove per niente lo smalto dai denti.

In alcuni casi, un trattamento con faccette senza preparazione può non essere adatto per tutti i pazient. La porcellana è già un materiale sottile e trasparente, l’opzione no-prep non è la più vantaggiosa per i pazienti che hanno spazi o discolorazioni gravi da coprire. È importante parlare delle opzioni e discuterne con il dentista quale sia la tecnica più vantaggioso per raggiungere i suoi obiettivi cosmetici.

Rimozione dello smalto dei denti

Il primo passo preparare i denti per le faccette è la rimozione di uno strato sottile di smalto dalla parte esterna del dente. La quantità specifica di smalto che viene  rimossa dipende dalle esigenze del paziente e dal tipo di faccetta utilizzato. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, il dentista rimuove da 0,5 a 0,7 mm dalla parte anteriore del dente. Solitamente, la quantità è così minima che nessun anestetico è necessario durante la procedura. Nel caso ci sia bisogno di rimuove piu malto si usano dei anestetici locali

Impronta Dentale

Una volta preparato il dente, il dentista prende le impronte dei denti. Il metodo più comune è quello con posizionmento di silicone morbido in bocca il quale indurisce in pocco tempo attorno ai denti del paziente. Tuttavia, se il dentista sceglie la tecnologia avanzata, puo utilizzare uno scanner digitale il quale registra una sequenza dettagliata di immagini . Le immagini si trasferiscono in un computer e tramitte un software dental si crea un’immagine tridimensionale della bocca. Una volta creato il modelo,  il laboratorio tramite un sistema di fresatura sviluppa le faccette con le misurazioni precise.

Le faccette provvisorie

I dentisti forniscono spesso ai loro pazienti una serie di faccette temporanee. In alcuni casi, i pazienti sono preoccupati per l’aspetto dei loro denti preparati. pertanto, i dentisti posizioneranno faccette temporanee per proteggere la loro vulnerabilità e la dentina sottostante. Nella maggior parte delle situazioni, il dentista vuole valutare se è necessaria o meno che preparare le faccette provvisorie.

Fabbricazione delle faccette

La fabbricazione delle faccette è un processo che varia leggermente da paziente a paziente. Dipende dal tipo di porcellana utilizzata, tuttavia, gli aspetti principali della procedura rimangono gli stessi. Utilizzando le impronte iniziali del paziente, un ceramista progetta i modelli di lavoro del rivestimento. In questa replica, il ceramista costruisce diversi strati di porcellana utilizzando una pressione intensa o alte temperature aumentando  la durabilità del materiale. Tutti gli strati di porcellana possono avere la stessa tonalità a meno che il ceramista dipinga a mano gli strati per ottenere un aspetto più realistico.

Posizionamento delle faccette

Una volta che le faccette sono state completate, il dentista controlla la forma e l’aspetto. Questo è un passo fondamentale in quanto il dentista deve accertare o meno che le faccete non influiscono sull’occlusione del paziente o nella sua fonetica. Se necessario, è possibile  rimodellare la porcellana. Il colore delle faccette deve quindi essere rivisto rispetto all’ombra naturale dei denti del paziente. Mentre la faccetta è realizzata in porcellanato personalizzato, è possibile per il dentista “perfezionare” il suo aspetto scegliendo la giusta tonalità di materiale legante (cemento). Durante questo processo, il paziente dovrebbe lavorare con il proprio dentista per valutare se gli piace il nuoo aspetto estetico o no.

Mordenzatura

Immediatamente prima di posizionare le faccette, il dentista applica uno strato di acido sui denti. Il gel è usato per sciogliere i minerali sulla superficie del dente, creando una superficie ruvida a livello microscopico. Il dente viene rivestito con un agente adesivo e questa soluzione aderisce alle minuscole fessure  create sulla superficie del dente. La procedura di mordenzatura è essenziale per garantire una base solida di legame tra il dente e le faccette in ceramica.

Cementazione delle faccette

Il passo finale è quello di cementare le faccette ai denti. Il dentista distribuisce il cemento dentale sul retro delle faccette e poi posiziona la ceramica sul lato anteriore del dente interessato. Il colore del cemento usato e’ abbinato con la ceramica delle faccette e fornire un aspetto naturale per il paziente. Il dentista applica la faccetta con una leggera forza , e poi  utilizza una lampada polimerizzante per indurire il cemento. La luce polimerizzante stimola una reazione chimica all’interno del materiale legante che indurisce il cemento in pochi minuti.

Combinazione di faccette con altri trattamenti

Mentre è possibile avere una o due faccette in ceramica, è anche possibile combinare questo trattamento con altri trattamenti. Alcuni dei trattamenti disponibili includono quanto segue:

• Rimodellamento delle gengive
• Sbiancamento dei denti
• Trattamento riparativo

Il periodo di recupero

Non è richiesto alcun tempo di recupero dopo aver subito un trattamento con faccette in ceramica. Tuttavia, il paziente che ha optato per la sedazione dentale durante la procedura, non puo essere in grado di guidare a casa dallo studio dentistico. Dopo la rimozione dello smalto e prima del posizionamento delle faccette, è possibile provare un leggero disagio. Una volta che questa sensibilità svanisce, i pazienti possono tornare alla normale routine.

Lascia un commento